RssFacebook
Menu
Menu Contenuti

nov 2, 2013

Due Chiese Romaniche nel territorio di Vinci

a cura di Marco Frati

Il percorso riscopre due chiese, esempio di strutture romaniche e contenitori di opere d’arte sul territorio di Vinci. Attualmente, la pieve di Sant’Ansano (del 917 la prima citazione), dopo vari restauri di cui l’ultimo nel 1970,  consiste in una basilica a tre navate, la cui facciata originale doveva essere poco più bassa e con poche aperture (il portale centrale e una finestra), mentre l’interno, arioso e molto largo (quasi quadrato), distrutti i rimandi barocchi, mostra solo due fasi: romanica e rinascimentale. Poche notizie, più tarde rispetto all’epoca di costruzione (XII sec.), rimandano invece alla Chiesa di San Pietro in Villa Sant’Amato, appartenente alla diocesi pistoiese. I restauri del dopoguerra eliminarono la veste barocca, per inserire arredi neomedievali: attualmente è una semplice aula absidata, con facciata a capanna, in stile romanico pistoiese, che conserva ancora il fianco settentrionale originale.

Link all’articolo in formato PDF

n2_chieseromaniche_vionci